Domande & Risposte: Qui trovi informazioni dettagliate sui prodotti PREFA

Generale

La ricca gamma dei colori PREFA comprende diversi colori nella qualità P.10 e numerosi altri colori standard. Il vasto assortimento permette ad architetti, committenti, pianificatori e costruttori di creare coperture e facciata personalizzate e di alta qualità.  

Naturalmente una gamma di prodotti completa come quella PREFA prevede anche un programma di accessori altrettanto completo, accessori dedicati ad ogni singolo prodotto in assortimento. Per ulteriori informazioni sugli accessori disponibili, consulta direttamente le schede dei singoli prodotti.

A seconda del prodotto, accordiamo fino a 40 anni di garanzia sul materiale di base contro rotture, corrosione (ruggine) e danni da congelamento, nonché 40 anni di garanzia sul colore contro scheggiature, delaminazione, formazione di bolle e rotture.

L'alluminio utilizzato per realizzare i prodotti PREFA è in gran parte alluminio secondario. Ciò significa che l’alluminio è riciclabile al 100% senza perdita rilevante della qualità! Grazie alla lunga durata, all’assenza di manutenzione, all'ottima riciclabilità e al peso contenuto (trasporto), l’alluminio può vantare anche un bilancio ecologico estremamente positivo.

Nei nastri di alluminio grezzo è visibile la struttura naturale del materiale portante, il che conferisce alla superficie un aspetto caratteristico. A causa delle differenze tecniche nel processo di laminazione del materiale portante, la struttura visibile non è sempre omogenea. Durante l'installazione e la lavorazione occorre fare attenzione a utilizzare nastri provenienti dallo stesso lotto o dalla stessa fornitura nonché alla direzione di posa in modo da creare una struttura dall'aspetto il più possibile uniforme. Tuttavia, difficilmente i nastri di alluminio grezzo potranno avere un aspetto omogeneo come i nastri di alluminio verniciati.

La distruzione del metallo per effetto di reazioni chimiche o elettrochimiche con l’ambiente circostante viene definita corrosione dei metalli. Il tipo più noto di corrosione è la ruggine del ferro.

In linea di massima si distingue tra 2 tipi di verniciatura: Procedimento di verniciatura coil coating & Verniciatura a polvere

I prodotti PREFA vengono contrassegnati con il marchio di conformità europeo "CE" ai sensi delle seguenti norme europee: EN 14783:2013

L’alluminio è compatibile con la maggior parte dei metalli, ad esclusione del rame; pertanto esso non deve essere utilizzato al di sotto di materiali in rame né lavorato assieme a questo metallo.

I prodotti PREFA non arrugginiscono e non si rompono, perciò il tetto non richiede alcuna manutenzione!

Ulteriori informazioni sull'argomento "Antenna televisiva" sono contenute nella pagina Radiazione elettromagnetica.

Costruire con l’alluminio è sostenibile, di facile manutenzione, sicuro ed estetico. Il materiale ha una lunga durata di vita con bassi requisiti di manutenzione, è infrangibile, resistente alla corrosione e ha un peso ridotto. L’alluminio non brucia e non emette gas o vapori tossici. E: l’alluminio è deformabile, nonostante la sua resistenza. Questo lo rende un materiale popolare per l’architettura.

Tetto

Affinché la copertura PREFA possa essere posata a regola d’arte e utilizzata al meglio, dovrà essere acquistata esclusivamente presso un posatore specializzato (lattoniere). Solo il personale specializzato conosce perfettamente le modalità d’impiego del nostro materiale e dispone degli strumenti necessari alla messa in opera.

Purtroppo non è possibile fornire in questa sede un prezzo indicativo, e nemmeno possiamo dire, ad esempio, che una tegola o una scandola per facciata abbiano un determinato prezzo in €/mq.
Non è così semplice: le coperture e le facciate PREFA richiedono un calcolo accurato da parte del posatore specializzato I nostri esperti potranno fornirti un'offerta personalizzata in base alle tue esigenze e alle condizioni della tua casa. Nel calcolo confluiscono molti fattori, come la struttura del tetto, l'inclinazione e le condizioni dell'edificio.

Ai sensi della norma ÖVE/ÖNORM EN 62305-3, le coperture in metallo vengono considerate componenti naturali di un sistema parafulmine. I nastri di copertura PREFA (Prefalz e Falzonal) sono quindi consentiti come componenti naturali del dispositivo parafulmine e le parti più piccole PREFA (tegole, scandole, FX.12, scaglie) come dispositivi di captazione naturale del sistema parafulmine (installazione di un dispositivo parafulmine supplementare e collegamento a terra).

Dato il peso modesto, le tegole, scandole e scaglie PREFA e i pannelli FX.12 sono perfetti per la ricopertura di vecchi tetti. La posa sopra la copertura preesistente (ad esempio tegole bituminose o nastri bituminosi) può essere eseguita velocemente. I presupposti per una possibile ricopertura sono una sottostruttura integra, la giusta pendenza e il rispetto delle norme tecniche e delle regole strutturali!

Nel caso in cui, dopo una forte grandinata, la funzionalità della copertura non sia pregiudicata ma siano visibili evidenti danni estetici come ammaccature, ricordiamo che esiste la possibilità di assicurarsi anche contro questo tipo di danni oltre che contro quelli funzionali. Per assicurazioni già stipulate consigliamo quindi di verificare la validità anche per danni “solamente” estetici.

Una delle domande più frequenti durante la ristrutturazione dei tetti è: È possibile posare una copertura PREFA sopra una copertura preesistente in lastre ondulate di amianto? Anche se da un punto di vista tecnico questo è possibile, come produttori di coperture in alluminio a basso impatto ambientale non ci sentiamo di consigliare questo tipo di intervento. Dal momento che la maggior parte delle coperture a lastre ondulate contiene fibre di amianto nocive per la salute, bisogna fare attenzione che queste fibre non vengano liberate nell'atmosfera. Questo può accadere durante la foratura e il taglio delle lastre, ma anche essere provocato dall'invecchiamento del materiale senza l'azione di altri influssi esterni. Una volta che le lastre ondulate sono state coperte con la copertura in alluminio, il processo di essiccazione e invecchiamento può fare liberamente il suo corso.

A differenza del tetto non ventilato, il tetto ventilato presenta un piano di ventilazione tra il manto di copertura e la coibentazione (vedi Struttura del tetto).

Raccomandazione: La pendenza della sottostruttura dovrebbe possibilmente essere di ≥ 7° (13%); tenerne conto in fase di progettazione. In ogni caso attenersi alle normative vigenti nel proprio paese.

I requisiti per la sottostruttura variano a seconda del prodotto PREFA.

Rispetto alle coperture in fibrocemento o realizzate con tegole tradizionali, le coperture PREFA presentano una differenza di rumorosità di soli 2 - 4 dBA, praticamente impercettibile dall'orecchio umano.

La distruzione del metallo per effetto di reazioni chimiche o elettrochimiche con l’ambiente circostante viene definita corrosione dei metalli. Il tipo più noto di corrosione è la ruggine del ferro.

A causa del crescente numero di utilizzatori di telefoni cellulari, le richieste di schermature contro la radiazione elettromagnetica sono in costante aumento. Poiché qualsiasi collegamento radio richiede un dispositivo di rice-trasmissione, cresce il numero di pali di trasmissione nelle zone abitate. 

Si consiglia di installare le coperture in alluminio PREFA su una sottostruttura ventilata. Tra la copertura del tetto e lo strato di coibentazione si inserisce un piano di retroventilazione: questo favorisce l'evaporazione dell'umidità. La copertura del tetto è sempre ventilata. In aggiunta può essere ventilato anche l'intero spazio sottotetto.

Tetto e facciata sono parti dell’edificio particolarmente esposte alle condizioni atmosferiche. Sole e vento, pioggia e neve, ma anche umidità persistente (all'interno di boschi o in zone d'ombra) agiscono sull’involucro edilizio. Residui di sporco (ad esempio polvere, foglie, aghi, ecc.) possono alterare la funzionalità e l’aspetto della copertura, della facciata o del sistema di smaltimento acque (ad esempio ostruendolo). 

Durante la lavorazione attenersi alle istruzioni di posa PREFA e alle norme tecniche e di sicurezza vigenti. Le istruzioni di posa contenenti informazioni dettagliate, listino prezzi e elenco degli accessori disponibili, schede tecniche, video di posa ecc. possono essere richieste gratuitamente agli indirizzi indicati di seguito.

Diga

La protezione dalle inondazioni PREFA consiste in un totale di 10 componenti.

In caso di emergenza, il peso ridotto dei profili in alluminio permette un montaggio facile e veloce, se necessario effettuato addirittura da una sola persona!

Sì, può essere fornita nei colori RAL standard.

La Diga PREFA è stata testata e certificata dall’Europaverband Hochwasserschutz.

Il sistema richiede un substrato di installazione portante come cemento o mattoni e in certi casi dovrebbe essere controllato in anticipo da un ingegnere strutturale.

La lunghezza è determinata secondo il calcolo statico e dipende dall’altezza della diga. L’altezza standard è di 200 cm: ciò corrisponde a dieci sponde di 200 mm ciascuna.

La Diga PREFA viene fornita da un’azienda regionale partner di PREFA che provvede subito anche alla sua installazione professionale.

La Diga mobile PREFA inserita nel sistema di sponde in alluminio viene utilizzata come elemento di protezione di edifici e di aree esterne. È una barriera affidabile contro l’acqua e il fango anche in situazioni estreme: dal Danubio al Mare del Nord.